Elezioni Ordine Nazionale dei Biologi: il Consiglio di Stato le annulla

31 Luglio 2016 Off Di N1COL4

In merito alle ultime vicende che riguardano l’Ordine Nazionale dei Biologi, vorrei dare la mia personale opinione sulla questione.

Il Consiglio di Stato ha sentenziato che, per errori di identificazione dei votanti per corrispondenza, le elezioni sono da ripetere. E’ una sentenza e va rispettata.

Ecco, spiegata la cosa in questi termini, si comprende che la questione è di una banalità estrema e non rende ben conto del contesto elettorale, dell’arroganza e della tracotanza consumata da chi doveva garantire la massima serenità e trasparenza. Non rende conto della vile aggressione al Prof. Lucio Botte. Non rende conto della sparizione di documenti contabili dalla cassaforte di Via Icilio. Non rende conto di alcune decisioni del Consiglio Disciplinare. Non rende conto della diligenza e serietà del Collega Rinaldi. Non rende conto delle decine di denunzie presentate. Non rende conto delle decine di interventi delle forze di Polizia. Non rende conto degli scrutini a porte chiuse. Non rende conto del clima fortemente ostativo nei confronti della scrutinatrice, Collega Lucia Laura Anniballo e di altri Colleghi del gruppo della Collega Maria Grazia Micieli.

Per quanto riguarda invece la parte penale, quella che comprende i reati di broglio, truffa, falso ideologico, associazione a delinquere, e chi più ne ha più ne metta, se ricordo bene, alcune notizie di stampa dicono che agli avvisi di garanzia sono seguiti dei rinvii a giudizio. Con la speranza che i soggetti coinvolti riescano a dimostrare la propria estraneità ai fatti a loro addebitati, rinnovo la mia piena fiducia nella Magistratura.

Al neo Commissario, oltre che augurare un proficuo lavoro, chiedo di garantire la massima trasparenza e serenità dell’intero procedimento elettorale.

[Clicca qui per visualizzare la sentenza della Dott.ssa Micieli]

[Clicca qui per visualizzare la sentenza del Dott. Modica]