Quota oraria di ponderazione – indennità di rischio e indennità specifica di categoria

22 Marzo 2014 Off Di N1COL4

Riceviamo e pubblichiamo.

In data 22/03/2014, il Sindacato Nazionale Unitario Biologi Convenzionati Interni (SNUBCI) – rappresentato dal Segretario Nazionale dott. Giuseppe Vitale, ha inviato, a tutte le AA.SS.LL., la nota che segue.


Risulta allo scrivente sindacato che codesta ASL, a tutt’oggi e sin dal 2004, corrisponde in maniera non corretta la quota di ponderazione (limitandosi alla sola corresponsione di un acconto senza aver mai adeguato l’importo alla quota minima prevista dall’ACN  di settore) art.42 B e art.43 B; inoltre risulta che, ai biologi ambulatoriali, non viene, per nulla, corrisposta l’indennità specifica di categoria art 44 comma 3.

Tanto premesso, la scrivente Organizzazione Sindacale, nell’interesse dei  Medici specialisti ambulatoriali interni ed altre professionalità sanitarie (Biologi, Chimici, Psicologi, Veterinari) ambulatoriali,  INVITA codesta ASL all’immediata corresponsione, in favore delle suindicate categorie, delle somme dovute agli interessati sia a titolo di arretrati che di immediato adeguamento alla normativa vigente.

In mancanza, trascorso  inutilmente il termine di giorni quindici dalla ricezione della presente, si darà corso gli atti per una migliore tutela dei diritti delle figure professionali rientranti nelle categorie suindicate.

Giuseppe Vitale, Segretario Nazionale S.N.U.B.C.I.